• sc
  • vi
  • yt
  • Bianco Instagram Icona
  • fb

OSSIGENO è il sito dove sono pubblicati i lavori di Marco Fagotti  /  OSSIGENO is the website where Marco Fagotti publishes his works 

FEBBRAIO 1948.

Sono uscito verso le quattro, ho lavorato tre ore e mezzo in ufficio, poi sono uscito, ho incontrato gli amici al caffè, siamo andati insieme a mangiare, c’era anche la Giannina, ho combinato di vederci domani, poi siamo andati al cine e prima di rincasare una pizza alla Bella Napoli. Un ottimo pranzo, un film di prim’ordine, una compagnia simpaticissima. Adesso sono quasi le due di notte, quante cose in meno di dieci ore. Sono uscito che c’era ancora il sole, adesso è notte profonda. Sono uscito e sono già passati tre giorni. Avevo messo la camicia nuova di popelin bianca, ormai è gualcita e sudicia. Sono uscito di casa alle 16 meno sette minuti, per esser precisi; era Maggio, un pomeriggio soave di primavera, si sentivano profumi di fiori, adesso è pieno inverno, ho acceso la stufa ma ho freddo, le finestre hanno i fiori bianchi di ghiaccio. Una serata qualunque, sembrava. Sono uscito che passavano i granatieri per la via, con la fanfara in testa e alle finestre degli uffici si affacciavano le impiegate coi grembiuli neri, sorridenti: da allora sono passati vent’anni. Uscito, visti gli amici, rientrato: vent’anni uno sull’altro. C’è stata nel frattempo la guerra, i granatieri sono morti in battaglia, la guerra è stata persa, dei granatieri nessuno si ricorda più. Uscito di casa giovane, rientrato con le rughe sulla faccia. E che cosa rimane di questa bella serata?

Dino Buzzati